MASCI Regione Lombardia

Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani - Regione Lombardia

Categoria: News

Strade Aperte – Il Lavoro

Carissimi, il numero di Strade aperte Argomenti successivo a quello in preparazione sarà dedicato al tema del Lavoro:
le trasformazioni in atto, una riflessione culturale, la ripresa dei temi della Settimana sociale. 

Vorremmo però come di consueto inserire una parte dedicata ad esperienze significative del Masci e delle Comunità.

Poichè si tratta di un tema che non è spesso al centro delle attività di servizio delle Comunità, vi chiederemmo di segnalare sulla mail pandolfelli@masci.it
attività regionali o di Comunità sul tema e in particolare se ci sono Comunità che hanno trasformato il loro servizio in un impresa sociale o cooperativa ( coinvolgendo anche sul piano lavorativo alcuni giovani) , ovvero Comunità che si sono dedicate all’orientamento anche professionale e al tutoraggio di giovani senza lavoro ( o attività connesse).
Vi chiediamo di mandarci segnalazioni entro il 15 settembre, se poi potete chiedere direttamente a queste comunità di raccontarci la loro esperienze in 10-15 righe e di mandarci il tutto entro il 30 settembre tanto meglio. 

Il Riposo

 

“Il riposo è diventato qualcosa di blasfemo perché visto come un riprendere le forze per ritornare a lavorare.
Ma questo è cosa bestiale dove l’animale riposa per potere riprendere a galoppare o a tirare l’aratro.
In verità è il lavoro a dovere essere finalizzato al riposo e non il riposo al lavoro.
La contemplazione non è cosa da gente che non ha nulla da fare, la contemplazione è ritornare a sentire il battito della terra e ascoltare la bellezza di questo cuore che vive per noi.
Il battito della terra è il battito del cuore del Creatore: vive per noi.
Ritornare a sentirlo e ad ascoltarlo, a contemplarlo, è un atto di benevolenza per la nostra vita, per il bene dei nostri fratelli.
Ascoltare e contemplare tale battito ci riapre alla bellezza e alla centralità della compassione.
Compassione non come “mi fai compassione”, ma come sento com-passione, sento come senti tu, so ancora mettermi nei tuoi panni.
Atto non per nulla secondario, ma prioritario se si vuole sapere ascoltare le voci del mondo, compreso il prossimo, e arricchirci della bellezza dello stesso”.
(Padre Giovanni Nicòli – Dehoniano)

 

Buona estate e buon riposo a tutti!

© MASCI Regione Lombardia